Capitolo 3


Il piccolo uno non sia una conchiglia, così che l’uomo nel clan non mostri i suoi artigli.

La conchiglia non faccia passi come l’uccello che ha corta la sua coda, così che l’uomo nel suo clan non sfoderi gli artigli per arraffarla sul piatto.

Non si mostri la bocca a chi non può averla, così che l’uomo nel clan non abbia il cuore appeso ad un uncino.

Dunque è come il sole sull’acqua l’uomo che ha orecchio, ed è come tigre per il cuore: e pone sotto un tetto la carne e tende come un arco ricordi e intenzioni, e con vigore d’arco sprona le ossa.

Come su un panno l’uomo del clan brucia la freccia e brucia ciò che manca, e fra molti uomini scocca la sua freccia perché i vecchi non battano i loro artigli!

Lui ha il suo artiglio nel fuoco che brucia gli artigli, nel fuoco che brucia i coltelli e vuota l’acqua.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...