Stazioni d’Italia — Bagnara Calabra, 24 febbraio 2013


Mare subito profondo a Bagnara Calabra, città di cantanti: la stazione è sgraziata e la pioggia lavando le strade e le case, le rende da giorni forse come più sporche e corrotte tentando di resistere.

Pietre e frane, pietre e frane su brevi spiagge sbattute e scogli affioranti: la prima Calabria a risalire è dura tanto quanto il veloce occhio che trasceglie per stanchezza.

Sulle ultime cose non vaga realmente lo sguardo, bensì di esso il ricordo: e osservare è soltanto una conferma delle passate impressioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...